Sudafrica, la folle espulsione di Erasmus: calcione senza senso all'avversario

Calcio

Episodio incredibile durante la sfida del campionato sudafricano tra Cape Town City e Highlands: il classe 1990 Kermit Erasmus, ostacolato da un avversario, gli rifila un calcio improvviso e insensato, facendolo crollare a terra. Giocatore espulso, video subito virale sui social network

ADEBAYOR: "A 16 ANNI HO PENSATO AL SUICIDIO"

Di espulsioni al limite dell’immaginazione se ne vedono spesso sui campi di calcio di tutto il mondo. Quella di Kermit Romeo Erasmus, calciatore del Cape Town City, si candida però a essere una delle più folli degli ultimi anni. E non è un caso che l’episodio del rosso rimediato dal calciatore sudafricano, cacciato dal campo al 18’ della sfida contro l’Highlands, sia diventato in pochissimo tempo virale sui social network, sfondando il muro del milione di visualizzazioni solo su Twitter. Scalpore dettato soprattutto dall’incomprensibilità del gesto compiuto dall’attaccante: il classe 1990, infatti, dopo un fallo fischiato in suo favore a centrocampo, ostacolato da un giocatore avversario, ha deciso all’improvviso di rifilargli un calcione incredibile, che ha lo ha lasciato tramortito a terra. Immediato l’intervento dell’arbitro, che non ci ha pensato due volte a estrarre il cartellino rosso.

I più letti di calcio