Zenit campione: l'aritmetica certezza del titolo arriva… in aereo! Il VIDEO della festa

Calcio

Il ko della Lokomotiv, seconda in classifica, permette allo Zenit avere l'aritmetica certezza del titolo con tre giornate di anticipo. E i giocatori lo scoprono in volo

MARCHISIO VINCE L'OTTAVO "SCUDETTO"

Più di duemila e cinquecento chilometri, dal sud al nord della Russia. Quasi sei ore di volo per tornare a San Pietroburgo in partenza da Grozny, dove la capolista della Russian Premier League aveva appena pareggiato sul campo dell'Akhmat. Per la festa "scudetto" allo Zenit mancava così solo un punto, e un ko della Lokomotiv Mosca, impegnata sul campo dell'Arsenal Tula a distanza di qualche ora, avrebbe permesso a Marchisio e compagni di festeggiare con tre turni di anticipo quel titolo che mancava dal 2015. E così è stato. Lokomotiv ko 2-0 e aritmetica certezza del primo posto arrivata "in volo", perché proprio durante quelle sei ore di viaggio la squadra ha ricevuto la notizia di essere tornata campione.

Il video è molto divertente: tutti i giocatori di Sergey Semak sono in piedi, e tendono l'orecchio all'insolito messaggio che arriva dal comandante: la Lokomotiv ha perso, siete campioni; e a quel punto la gioia può finalmente prendere il sopravvento. Dai classici cori "campeones" alle bottigliette d'acqua che innaffiano tutti quanti. Qualche saltello (compatibilmente col viaggio aereo) e tanto entusiasmo. Per una festa molto speciale.

I più letti di calcio