Costa Rica, l'addio del Ct: "Che noia allenare la Nazionale"

Calcio

Gustavo Matosas, Ct della Costa Rica, ha dichiarato di voler lasciare la panchina per un motivo singolare. "Non pensavo fosse così noioso allenare una nazionale''. L'allenatore uruguaiano guiderà la sua squadra per l'ultima volta nell'amichevole di sabato 7 settembre proprio contro la Celeste

HULL CITY, MAC DONALD IN LOTTA CONTRO IL CANCRO

SERIE B BRASILIANA, AVVERSARI IDENTICI IN CRICIUMA-PONTE PRETA

Molti Ct vorrebbero avere più tempo per lavorare con i propri giocatori. La troppa distanza tra un impegno e l’altro può essere, infatti, un tempo di attesa snervante. C'è chi è arrivato anche a dimettersi per questo motivo. Gustavo Matosas, allenatore uruguaiano, da meno di un anno alle guida della Costa Rica, è già stanco della sua nuova avventura, come riporta Espn. "Mi sono reso conto che allenare una Nazionale mi fa sentire improduttivo", ha dichiarato qualche giorno prima dell’amichevole contro l’Uruguay, ultima occasione in cui guiderà i suoi uomini. "Vorrei vedere i miei giocatori ogni giorno, non una volta ogni due mesi. Non pensavo fosse un lavoro così noioso", ha aggiunto Matosas.

Addio dopo 8 partite

Matosas ha guidato la Costa Rica in 8 occasioni. Cinque sconfitte e tre vittorie, con un cammino positivo (quarti di finale) nella Gold Cup di questa estate. I risultati e la possibilità di giocarsi la qualificazione ai mondiali del Qatar 2022 non avrebbero però convinto il Ct uruguaiano a rimanere sulla panchina. Ora dovrà trovare una nuova destinazione.

I più letti di calcio