FA Cup da pazzi, due arbitri vanno ko: il secondo tempo si gioca con un solo guardalinee

Calcio

Marco Salami

Pomeriggio infinito ad Accrington, dove due infortuni su quattro ufficiali di gara hanno ritardato il secondo tempo di oltre un'ora. Alla fine il regolamento della coppa più antica del mondo ha lasciato che la ripresa di giocasse... con un solo assistente (e con l'aiuto di una monetina)

Una storia come solo l'FA Cup sa raccontare. Primo turno della coppa più antica del gioco del calcio: tante piccole squadre del mondo del pallone inglese coinvolte e i classici episodi curiosi a fare da sfondo ai risultati. Senza ombra di dubbio il premio di match più pazzo del primo turno va alla sfida tra Accrington Stanley e Crewe Alexandra: una partita durata quasi tre ore e giocata nel secondo tempo con solo una guardalinee… per di più sorteggiato con un lancio di una monetina.

 

Sì, è tutto vero. Ed è successo al Wham Stadium, dove ben due infortuni degli ufficiali di gara hanno reso la sfida una delle più folli di sempre del calcio di sua maestà. Il fischio d'inizio arriva puntuale alle ore 15 inglesi. Tempo appena venti minuti ed ecco, però, il primo colpo di scena: l'arbitro Neil Hair si fa male, e deve necessariamente lasciare il fischietto al quarto uomo Alan Clayton, che dunque diventa l'arbitro della partita. Il gioco resta fermo per tre minuti e, dopo il vantaggio del Crewe Alexandra nel recupero, arrivano i due fischi di metà tempo. Sono circa le ore 16, e si riprenderà a giocare la ripresa solo alle 17.10. 

Confusione

Il motivo del clamoroso ritardo è molto semplice, a differenza della soluzione: un nuovo infortunio per uno degli ufficiali di gara, che genera grandissima confusione nel capire come procedere con la partita. Il ko - come riportano sulle proprie pagine i media inglesi - è proprio del quarto uomo che aveva sostituito il primo arbitro già uscito per infortunio. Tentativi di cure che non vanno a buon fine e una rispolverata al regolamento della Coppa d'Inghilterra sul come procedere. Mentre, nel frattempo, i profili social delle due squadre colgono l'occasione per postare alcuni divertentissimi tweet come questi…

Sopra l'infinita attesa del Crewe Alexandra. Sotto l'annuncio: alle 17.10 si riparte, decide per ora il gol di Kirk "segnato circa due giorni fa"

Epilogo 

Alla fine, con due ufficiali di gara ko su quattro, il via al secondo tempo è arrivato dopo oltre un'ora di ritardo, con un arbitro a dirigere la sfida (si trattava dell'assistente Danny Gratton) e un solo guardalinee (l'altro assistente Conor Brown) in campo a fare il proprio mestiere. Domanda piuttosto spontanea: come ha fatto un solo uomo a coprire tutto il campo? Risposta, anche qui, molto semplice: è stata lanciata una moneta per decidere su quale delle due metà avrebbe dovuto muoversi. Nel secondo tempo un'espulsione, il gol del 2-0 del Crewe Alexandra e la parola fine alla partita che pareva infinita.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche