Catania, sequestrato un milione di euro a Lo Monaco per Iva non versata

catania
lo_monaco_lapresse

Beni per oltre un milione di euro sono stati sequestrati dalla guardia di finanza a Pietro Lo Monaco che, in qualità di legale rappresentante pro tempore del Calcio Catania, avrebbe omesso il versamento dell'Iva negli anni 2015 e 2017

I finanzieri del Comando provinciale di Catania hanno eseguito un provvedimento di sequestro preventivo, emesso dal gip nei confronti di Pietro Lo Monaco, sottoposto a indagini, in qualità di legale rappresentante pro tempore del Calcio Catania, per omesso versamento dell'Iva con riferimento agli anni 2015 e 2017. Le indagini coordinate dalla procura di Catania - che hanno già consentito di sottoporre a sequestro 640 mila euro, sempre per omesso versamento dell'Iva - sono partite da una segnalazione della Direzione provinciale dell'Agenzia delle entrate. I successivi approfondimenti svolti dal Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza, avrebbero accertato che Lo Monaco ha omesso di versare, per conto della società sportiva, l'imposta relativa agli anni 2015 e 2017, per un importo di oltre un milione di euro. A seguito delle indagini finanziarie svolte sui conti correnti del Calcio Catania e del manager, è stata individuata la somma corrispondente al profitto del reato sottoposta a sequestro preventivo con provvedimento del gip di Catania. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche