Chievo 2021, selezioni per i nuovi giocatori: l'annuncio su Instagram

TERZA CATEGORIA
pellissier_chievo_getty

Dopo l'esclusione dai campionati professionistici, il nuovo Chievo di Sergio Pellissier ripartirà dalla Terza Categoria. La squadra allenata da Riccardo Allegretti è in cerca di nuovi talenti e ha indetto due giorni di provini per formare la rosa della prima squadra 

NASCE IL NUOVO CHIEVO DI PELLISSIER: "IO NON MOLLO"

Partire dal basso per scrivere altre pagine di una nuova favola. È questo l'obiettivo dell'FC Chievo 2021, la nuova società nata dopo l'esclusione dell'AC ChievoVerona dai campionati professionistici per inadempienze tributarie. Il nuovo club, fondato e presieduto da Sergio Pellissier, ricomincerà dalla Terza Categoria, l'ultima serie dilettantistica del calcio italiano. E per provare a scalare i campionati regionali ha intenzione di mettere a disposizione del nuovo allenatore, Riccardo Allegretti, una rosa il più possibile competitiva. Per farlo, il nuovo Chievo ha indetto una sessione di provini: come annunciato sui nuovi profili social del club, le selezioni si svolgeranno in due giorni, mercoledì 8 e giovedì 9 settembre, dalle 16:30 alle 18:30 al Payanini Center di Verona. Sarà lo stesso Allegretti - insieme a Pellissier - a visionare e scegliere i nuovi talenti che comporranno la rosa della prima squadra. Per partecipare sarà necessario presentare all'ingresso il Green Pass o un tampone eseguito entro le 48 ore antecedenti alla prova, oltre al certificato medico in corso di validità.

Allegretti: "Sarà una bella favola"

vedi anche

Tutti i big lanciati dal Chievo

A guidare i gialloblù dalla panchina, come detto, sarà Riccardo Allegretti, ex centrocampista con un passato anche in Serie A. Dopo alcune esperienze nelle serie dilettantistiche e l'ultima stagione trascorse alla guida della Primavera del Monza, ha risposto con entusiasmo alla chiamata dell'amico Pellissier: "Sergio è emotivamente coinvolto nella vicenda - ha spiegato Allegretti - e non poteva né voleva accettare che la storia del Chievo finisse in questo modo. Ho accettato questa proposta perché lavoro con persone di cui mi fido e sono molto affascinato dall'idea di ciò che potrebbe succedere. Abbiamo tanta voglia di metterci in gioco con tantissimo entusiasmo. Sarà una bella favola, come quella che è già stata. E tornerà ad esserlo".