Mondiali 2022, Canelo chiude la polemica con Messi e l'Argentina: "Chiedo scusa"

sui social

Si chiude la polemica sollevata da Canelo Alvarez contro Lionel Messi, accusato sui social di aver calpestato in spogliatoio una maglia del Messico: "Chiedo scusa a Messi a tutta l'Argentina, mi sono fatto trasportare dalla passione per il mio Paese", ha scritto su Twitter il pluricampione del mondo di pugilato

IL TABELLONE

Si chiude con un ultimo, decisivo, post sui social la polemica innescata da Canelo Alvarez, pluricampione del mondo di pugilato, nei confronti di Leo Messi. Il messicano ha infatti chiesto scusa al numero 10 dell'albiceleste, dopo averlo accusato di aver calpestato una maglia della sua nazionale negli spogliatoi, dopo la partita tra Argentina e Messico.  "Hai visto Messi pulire lo spogliatoio con la nostra maglia e bandiera? Farebbe meglio a chiedere a Dio che non lo trovi!", aveva scritto, commentando un video in cui la 'Pulce' sembrava aver calciato la maglia 'Tricolor', che aveva scambiato con un avversario al termine del match. 

Canelo, le scuse su Twitter: "Mi sono fatto trascinare..."

approfondimento

Messi calpesta maglia Messico? Canelo si infuria

Canelo, che era stato anche protagonista di un diverbio sui social con il 'Kun' Aguero, si è scusato, affermando di aver reagito in modo eccessivo: "Sono stato trascinato dalla passione e dall'amore che provo per il mio Paese e ho fatto commenti fuori luogo, per i quali voglio scusarmi con Messi e con il popolo argentino. Ogni giorno impariamo qualcosa di nuovo e questa volta è toccato a me. Auguro a entrambe le squadre molto successo nelle partite di oggi e continuerò a sostenere il Messico fino alla fine", ha concluso.