user
17 febbraio 2018

Derby Primavera,Fernandes esulta con un dito medio verso tifosi Torino. Poi le scuse e la multa

print-icon
dit

Alla vigilia di quello di Serie A, derby anche nel campionato Primavera tra Torino e Juventus. I bianconeri vincono al 90', ma i granata s'infuriano per quanto accaduto al momento dell'esultanza: Leandro Fernandes mostra il dito medio al pubblico del Filadelfia. La Juventus ha deciso di multare il giocatore per il gesto

Un derby di Torino si è già giocato, e non è stato un bell’antipasto. Non tanto per i contenuti tecnici, quanto per la tensione che si è respirata, soprattutto nel finale. Dopo 25 anni, il Filadelfia è stato teatro della sfida fra squadre Primavera di Juve e Toro, che si sono affrontate con 24 ore di anticipo rispetto ai "grandi". C'era un bel pubblico, con tanti tifosi allo stadio, soprattutto quelli della curva Maratona che si sono sistemati in curva e che hanno incitato per tutta la partita.

Purtroppo però il clima in generale non era da partita giovanile. Non tanto per il numero degli spettatori o per il decibel dei cori, ma per il contenuto dei cori stessi. "Uccidiamoli", "Devi morire", quando a terra c’era un calciatore della Juve o similari. E questo clima non ha certo smorzato la rivalità in campo. Anzi.

Ed è successo quindi che la situazione sia addirittura degenerata al 90’, quando la Juventus ha trovato il gol della vittoria. Al gol di Jakupovic infatti sono saltati i nervi anche ai giocatori della Juventus, che hanno reagito. L’attaccante austriaco ha attraversato tutto il campo per andare ad esultare provocatoriamente, con le mani alle orecchie, sotto la curva granata. E come se questo non bastasse il suo compagno di squadra Leandro Fernandes (dopo l'abbraccio al match winner) ha mostrato ai tifosi del Torino in dito medio.

In campo non si è avuta subito la percezione della gravità del gesto (Fernandes è stato soltanto ammonito ma verrà comunque multato dalla società bianconera) e la situazione si è chiarita qualche istante dopo, grazie alle immagini tv. Ma non è sugli spalti hanno visto eccome il gesto che, nonostante il clima pesante, non è comunque giustificabile. Così in molti hanno reagito minacciando i giocatori della Juventus di non farli uscire dal Filadelfia. Per fortuna nel post non è successo nulla. Ma di sicuro non è stato il miglior modo per presentare il derby di domenica, soprattutto in una gara tra ragazzi. 

Le scuse

Qualche ora dopo la partita e il gesto della polemica, ecco arrivare via Instagram le scuse del giovane bianconero: "Mi scuso per il mio gesto non volevo offendere il pubblico e tanto meno i tifosi del torino. E’ stata un gesto di reazione agli insulti razzisti e alle offese contro mia madre che alcune persone mi hanno rivolto per tutta la partita. Ho sbagliato e devo imparare per il futuro a controllarmi anche se a volte e’ difficile restare passivi e bisogna comunque combattere il razzismo insieme."

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi