Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
29 maggio 2019

Offese ad arbitro donna: squalifica (1 anno) per 14enne che si era abbassato pantaloncini

print-icon
giu

Ph Instagram @nicastro.giulia

Un anno di squalifica per il calciatore 14enne che si era abbassato i pantaloncini davanti a un arbitro donna: la pena potrà essere dimezzata se il ragazzo accetterà di seguire un percorso riabilitativo. Per tutto il periodo della squalifica potrà partecipare agli allenamenti, ma dovrà pulire gli spogliatoi, tagliare l'erba, sistemare tutto il materiale usato dalla squadra. Il presidente Figc fa appello: la ritiene troppo blanda

INSULTI RAZZISTI A 14ENNE: ARBITRO SOSPENDE GARA

E' stato squalificato per un anno dal Giudice sportivo della Lega dilettanti del Veneto, il giocatore quattordicenne del Treporti calcio che il 22 maggio scorso si era abbassato i pantaloncini inveendo contro un arbitro donna, la 22enne Giulia Nicastro,  nel corso di una partita per un torneo della categoria Giovanissimi, a Mestre. La sentenza, depositata oggi, prevede il dimezzamento della squalifica se il ragazzo accetterà di sottoporsi a un percorso rieducativo presso l'Assessorato Pari Opportunità del Comune di Cavallino-Treporti, sul litorale veneziano, dove abita. Ma non solo. Per tutto il periodo della squalifica il ragazzo potrà partecipare agli allenamenti e alla vita sociale del club, ma dovrà pulire gli spogliatoi, tagliare l'erba, sistemare i palloni e tutto il materiale usato per gli allenamenti.

La condanna del mondo del calcio

Arriva dunque la dura presa di posizione da parte della Lega dilettanti del Veneto, che ha usato la mano pesante nei confronti del ragazzo quattordicenne autore dell’increscioso episodio. L'arbitro donna Giulia Nicastro, peraltro fidanzata dell’attaccante del Palermo Stefano Moreo, è stata vittima di pesanti insulti – anche dagli spalti – durante tutto il match, prima del gesto ormai tristemente noto. Il Palermo calcio, con un tweet ufficiale, ha subito mostrato vicinanza nei confronti della ragazza, che ha ricevuto la solidarietà anche delle principali istituzioni arbitrali e della Figc.

"Squalifica blanda, Gravina fa appello"

Il presidente della Figc Gabriele Gravina impugnerà presso la Corte d’appello la decisione sul 14enne. Il motivo? L’idea che la sentenza del giudice sportivo territoriale del Veneto sia stata troppo blanda. Lo scrive l'Ansa.
 

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi