Coppa Africa, Nigeria: premio in denaro da 50 mila dollari per ogni gol in semifinale

Coppa D'Africa

L'offerta è dell'uomo più ricco dell'Africa, Aliko Dangote, promessa in occasione della sfida contro l'Algeria e dell'eventuale finale. La ricca proposta segue quella di un altro magnate, Femi Otedola, che si è impegnato a versarne 25 mila per ogni realizzazione

NIGERIA ALL'ULTIMO RESPIRO: È SEMIFINALE

LE NEWS DI SKY SPORT ANCHE SU WHATSAPP

La Nigeria, domenica prossima alle 21, si giocherà l'accesso alla finale di Coppa d'Africa contro l'Algeria. E se non basterà da sola l'importanza della competizione a motivare i giocatori di Rohr, ci sarà anche un profitto economico a incentivarli in vista di questo grande appuntamento. Come annunciato giovedì mattina - durante la visita alla squadra a Le Meridien Cairo Airport hotel - dal presidente della Federazione, Amaju Melvin Pinnick, due grandi filantropi hanno promesso premi in denaro ai giocatori in occasione della semifinale. Il magnate Aliko Dangote (con interessi sulle materie prime nigeriane e di tutto il continente), "l'uomo più ricco d'Africa", ha offerto 50 mila dollari per ogni gol che sarà segnato contro l'Algeria e nell'eventuale finale. Questa proposta segue quella di Femi Otedola, altro uomo d'affari e proprietario di una società importatrice di prodotti petroliferi, che ne verserà invece 25 mila per ogni realizzazione. Ulteriori parole di incoraggiamento sono arrivate direttamente dal Presidente della Nigeria, Muhammadu Buhari, che ha esortato la Nazionale "a essere concentrata, disciplinata e superare gli ultimi due ostacoli che li separano dalla gloria". I giocatori delle Super Aquile hanno già guadagnato somme importanti per il loro cammino fin qui, derivanti interamente da bonus e donazioni. Hosea Wells Okunbo (altro imprenditore), ad esempio, ha pagato loro 20 mila dollari a testa per la vittoria ottenuta agli ottavi contro il Camerun, mentre Babajide Sanwo-Olu, Governatore dello Stato di Lagos, ne ha sborsati 5 mila. Anche il Gruppo Aiteo, specializzato in energia, ha contribuito con 75 mila dollari, 25 mila per ognuno dei gol siglati contro i camerunensi. Per la Nigeria, del resto, questi incentivi non rappresentano una novità: dopo la vittoria della Coppa d'Africa 2013, infatti, furono ricompensati con denaro contante e terreni dall'allora numero uno del Paese, Goodluck Jonathan.

I più letti di calcio