user
20 maggio 2018

Ljubomir Fejsa, il record di campionati consecutivi vinti si ferma a 9

print-icon
Lju

Il centrocampista del Benfica non è riuscito a vincere la Primeira Liga portoghese, arrivando alle spalle del Porto. Prima di quest'anno aveva vinto nove campionati consecutivi in 8 anni, con le maglie di Partizan, Olympiakos e con quella delle Aquile

BAYERN, COMAN VINCE IL 7° CAMPIONATO IN 6 ANNI

SPORTING LISBONA, AGGREDITI JORGE JESUS E I GIOCATORI

IL PORTO TORNA CAMPIONE, IN CITTA' È FESTA GRANDE

Ljubomir Fejsa si è fermato a quota 9. Il centrocampista serbo non è riuscito quest'anno a conquistare il 10° campionato consecutivo perché il Benfica, dopo quattro anni di dominio incontrastato, si è dovuto arrendere al ritorno del Porto campione di Portogallo. Il giocatore classe 1988 ha iniziato il suo ciclo da urlo nella stagione 2008-09, vincendo la SuperLig serba con la maglia del Partizan. Con i bianconeri di Belgrado poi ha portato a casa altri due campionati, prima di iniziare l'esperienza greca all'Olympiakos. Con la squadra della capitale ha continuato a rinfrescare il suo curriculum aggiungendoci due Souper Ligka Ellada, la massima divisione greca. Nel 2013-14 Fejsa ha fatto il colpaccio: ha giocato una gara con i biancorossi e a gennaio si è trasferito al Benfica, riuscendo a risultare vincitore di entrambi i campionati. Il serbo però non si è saziato e, come scritto, ha calato il poker con le Aquile, eguagliando Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese però ci ha messo nove anni per riuscirci, inaugurando la serie vincente con l'Ajax e proseguendola poi con Juve (entrambi tolti alla formazione bianconera dopo le sentenze di Calciopoli), Inter, Barcellona e Milan. Dopo questi 9 titoli Ibra ha interrotto la serie, ma poi è comunque riuscito ad arricchire la sua personale collezione con 4 Ligue 1 al Psg.

Coman insegue: 7 campionati in 6 anni

Alle spalle di Fejsa c'è già qualcuno che potrebbe, nell'arco di due anni, eguagliare il primato stabilito dal giocatore serbo e magari, in futuro, anche superarlo. Si tratta di Kingsley Coman che, a meno di 22 anni, può già vantare 14 titoli. La metà di questi sono campionati, arrivati uno dietro l'altro. Il giovane attaccante francese è infatti riuscito a conquistare il massimo torneo nazionale per sette volte negli ultimi sei anni, trionfando in tre Paesi diversi. A partire dal 2012-13 Coman si è aggiudicato in due stagioni il campionato francese, raccogliendo 39 minuti in 3 presenze complessive maturate in questo biennio. Da lì il suo trasferimento a costo zero alla Juventus, una sola annata per esprimere al meglio il suo talento, vincere lo Scudetto e volare al Bayern Monaco. Non prima però di aver giocato da titolare la prima partita del nuovo anno bianconero - terminata con la sconfitta casalinga contro l'Udinese - riuscendo così a finire a referto tra i campioni d'Italia. In Germania ha infine collezionato altri due Meisterschale ed è arrivato a quota 7. L'anno prossimo l'obiettivo sarà ridurre ulteriormente le distanze.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi