Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
01 maggio 2019

Peeters, dall'Ajax con de Ligt al Real Madrid: oggi è svincolato

print-icon

I Blancos lo presero nel 2014, lui finì sulla copertina di Marca insieme ad Asensio. Ai tempi dell'Ajax giocava con de Ligt e Fosu-Mensah (di proprietà dello United, oggi al Fulham), è rimasto senza squadra

DE LIGT: "SEGRETI? SIAMO TUTTI AMICI"

TOTTENHAM-AJAX 0-1: GOL E HIGHLIGHTS

Un giorno Guti lo prese da parte e gli disse che "avrebbe fatto una carriera come la sua". Mink Peeters aveva 15 anni e si era appena trasferito al Real Madrid: "Non parlavo una parola di spagnolo, ma ero già sulla copertina di Marca insieme a Marco Asensio".

Basta scorrere il suo profilo Instagram per ritrovarla. Un titolo a effetto, una parola sola: "Talentos". Traduzione intuibile. Peeters giocava nell'Ajax dei futuri campioni, l'esterno d'attacco di una squadra di fenomeni, tra i suoi compagni c'era Matthijs de Ligt. Prima di trasferirsi a Madrid e cambiare per sempre la sua vita, purtroppo in negativo. 

Dall'Ajax a svincolato

E oggi? De Ligt è la stella di un Ajax che non smette di sognare, ha fatto fuori Real e Juve e sogna la finale di Champions nel Wanda Metropolitano di Madrid. Peeters, invece, è rimasto svincolato dopo un paio di esperienze negative nelle serie minori, tra Olanda e Spagna. Il classico what if, poteva essere ma non è stato. Una carriera sfortunata, condizionata da infortuni e da quel trasferimento al Real nel 2014, l'inizio del declino.

Peeters ai tempi dell'Ajax

La parabola di Peeters

Classe '98, parlavano di talento, di un predestinato destinato a diventare fenomeno, ma a causa di problemi burocratici non gioca praticamente mai. Debutta nel 2017 e rifila 2 reti al Monaco in Youth League, batte anche l'Ajax ai quarti di finale. Contro di lui c'era Justin Kluivert, oggi alla Roma di Ranieri, anche lui ex compagno, un anno più grande. Una volta parlò anche con Cristiano Ronaldo: "Mi chiese qualcosa in spagnolo, ma capì subito che ero olandese, allora iniziò a dirmi tutte le parole che conosceva nella mia lingua". 

Negli ultimi 2 anni ha giocato poco: qualche minuto con il Venlo in Olanda, 3 presenze con l'Almery City nel 2018 e infine il ritorno in Spagna, tra le fila del Lleida in Segunda B (la terza divisione spagnola). Soltanto 2 partite in 6 mesi, poi la rescissione del contratto a gennaio. Oggi è svincolato. Faceva parte di una squadra di fenomeni, avrebbe potuto diventare uno di loro, ma guarderà tutti da lontano con amarezza e nostalgia. 

Peeters nelle giovanili olandesi, il numero 4 è de Ligt

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi