Calcio giovanile, il rigore è inesistente: 13enne sbaglia volontariamente. IL VIDEO

Calcio

È successo in una partita del campionato giovanissimi provinciali fascia B tra F.C. Aprilia e il Connect Calcio a 5. Rigore molto dubbio assegnato dall'arbitro: la scelta del giovane Nicolò strappa appalusi a tutti i presenti

QUANDO IL FAIR PLAY VINCE: ECCO IL SILENT MATCH

Di quel rigore se ne parlerà ancora a lungo, e ancor per più tempo resterà nella memoria dei tifosi juventini. Vazquez-Benatia, l’arbitro Oliver e le polemiche. Da Buffon ad Agnelli, e l’inevitabile tema Var. L’unica cosa di cui non si può dubitare è così la realizzazione di CR7, un bolide dritto all’incrocio dei pali imparabile. Tirato lì per segnare, ovvio, e non poteva essere altrimenti. Ma partendo dai massimi livelli del calcio e scendendo fino al mondo giovanile, l’esito di un rigore dubbio può essere diverso. A insegnarlo è Nicolò Francescotti, 13 anni, attaccante del F.C. Aprilia impegnato in un match del campionato giovanissimi provinciali fascia B contro il Connect Calcio a 5. Rigore inesistente? Lo tiro fuori. E via ai complimenti di genitori, compagni, avversari e arbitro stesso.

Il rigore sbagliato volontariamente dal giovane Nicolò in una partita del campionato giovanissimi provinciali fascia B. (Video di Alessandro Gaudino)


La partita

La partita giocata proprio ad Aprilia - oltre 70mila abitanti in provincia di Latina - era ferma sul 2-0 quando il giovane Nicolò ha deciso di fallire volontariamente il terzo gol, dopo la doppietta già messa a segno. Il risultato finale sarà ancora più rotondo: 6-0, e la tripletta personale arriverà comunque: più bella, perché meritata. Il momento del rigore, immortalato da un video sulle tribune, è poco chiaro. L’arbitro concede il penalty nella sorpresa generale dei giocatori in campo. Ancor più sorprendente però - in un calcio purtroppo e fin troppo legato al risultato, alla polemica, all’alibi e alle discussioni arbitrali - è la scelta del tiro: largo, volontario. Una bella lezione per questo sport nel simbolo del fair play.

I più letti di calcio