Maradona non ci sta: "Nessuno mi vede come Ct dell’Argentina, sembra si siano dimenticati di me"

Calcio
Maradona_Getty

Attraverso un post su Instagram l’ex Pibe de Oro si è lamentato della scarsa considerazione da parte dei media per il ruolo di nuovo Commissario Tecnico dell’Albiceleste: "Mi dà fastidio che i giornalisti non mi includano tra i candidati, parlano di altri ex allenatori ma mai di me"

MARADONA UBRIACO IN AUTO, L'INTERVISTA E' VIRALE

MARADONA ATTACCA ZANETTI: "VUOLE FARE TUTTO LUI"

MARADONA RE DI BIELORUSSIA: PRESIDENTE E ALLENATORE DELLA DINAMO BREST

Mai banale Diego Armando Maradona. Anche dalla sua nuova avventura dorata in Bielorussia, dove è diventato presidente e allenatore della Dinamo Brest, l’ex Pibe de Oro continua a parlare dell’Argentina, reduce dal clamoroso flop ai Mondiali di Russia 2018. Più volte candidatosi alla panchina della Nazionale Albiceleste – già guidata con scarsi risultati ai Mondiali del 2010 – l’ex campione argentino non sembra essere preso in considerazione dai media del suo Paese. Una circostanza che ha infastidito parecchio Maradona, che ha voluto dire la sua attraverso un lungo post apparso sul proprio profilo Instagram.

"Sembra si siano dimenticati di me…"

Proprio così, parlando della situazione legata alla panchina dell’Argentina Maradona ha attaccato i giornalisti, rei a suo modo di vedere di escluderlo volontariamente dalla lista dei papabili per l’incarico di commissario tecnico. "Sono qui, a casa – ha scritto Maradona in una didascalia che accompagna un’immagine che lo ritrae nella sua lussuosa villa in Bielorussia -, e mi sto riprendendo da due operazioni che ho avuto con il mio dentista, il Dr. Braverman, pronto per poter iniziare a vedere dei giocatori per la mia squadra, la Dinamo Brest. Il mercato è salito alle stelle e io non posso giocare con i soldi dei dirigenti, a maggior ragione con questo dolore in bocca. Quindi voglio recuperare al più presto: è questo il motivo per cui non partecipo ai programmi televisivi dove sono invitato ed è questo che mi spinge a parlare attraverso i social network. Circa la Nazionale argentina, voglio dire che mi dà fastidio che alcuni giornalisti non mi considerino tra i possibili tecnici. Ho ascoltato Chavo Fucks, ad esempio, e non mi ha nemmeno nominato tra i possibili candidati. Ricordo i suoi inizi, quando io ancora giocavo, e sembra che ora non mi conosca più. Mi dispiace anche di non essere preso in considerazione da alcuni giornali argentini, che parlano di altri ex team tecnici ma non di me. Questo è il giornalismo sportivo che abbiamo noi argentini abbiamo. Ad ogni modo, ho un contratto di 3 anni e la Dinamo Brest ha la mia parola. Anche se io darei la mia vita per la Nazionale".

Argentina, interregno Scaloni-Aimar

Un attacco vero e proprio dunque quello di Maradona, che punta il dito contro chi non lo vorrebbe sulla panchina dell’Argentina. In Federazione, nel frattempo, hanno deciso di prendere tempo e valutare in maniera accurata chi sarà il successore di Sampaoli, che ha fallito agli ultimi Mondiali. In attesa di un nuovo Commissario Tecnico, l’Argentina verrà guidata dal duo formato da Lionel Scaloni e Pablo Aimar, attualmente al comando dell'Under-20. Con il nuovo Ct nominato entro la fine dell'anno solare, toccherà ai due ex calciatori traghettare l’Albiceleste in questo momento delicato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche