Manchester United-Monaco, l'amichevole fantasma per il trasferimento di Falcao: le rivelazioni di Football Leaks

Calcio

Inchiesta avviata sulla trattativa tra i francesi e gli inglesi per il trasferimento in prestito oneroso del colombiano a Old Trafford, avvenuto nel 2014. Secondo il Mirror, lo United avrebbe dato il via libera a due contratti per chiudere l'affare

QUANDO IL MANCHESTER UNITED DECISE DI NON RISCATTARE FALCAO

MANCHESTER UNITED, POGBA HA PAURA DELL'ACQUA: LEZIONI DI NUOTO PER LUI

Quasi 4 milioni di euro per un'amichevole fantasma. Sarebbe la cifra versata dal Manchester United nelle casse del Monaco nell'affare che a settembre 2014 ha portato l'attaccante colombiano Radamel Falcao dal Principato alla Premier League. A rivelare il cospicuo bonus, ha spiegato il Mirror, è stata l'inchiesta Football Leaks. I fatti risalgono a quattro anni fa: Falcao, pronto al rientro in campo dopo la rottura del legamento crociato subita nel gennaio 2014, era reduce da una stagione con 22 presenze e 13 reti tra Ligue 1 e coppe con la maglia dei monegaschi. Nonostante i dubbi sulla tenuta fisica dell'attaccante, allora 28enne, i Red Devils erano pronti a portarlo a Old Trafford. La formula stabilita con il Monaco era quella del prestito oneroso, per una cifra pari a circa 10 milioni di euro. Lo United avrebbe però voluto dividere in due tranche il pagamento della cifra dovuta: 6 milioni di euro subito nelle casse del Monaco e la parte restante – circa 4 milioni – a fine stagione. Ma a una condizione: che la formazione allenata in quell'annata da Louis Van Gaal chiudesse il campionato entro le prime quattro posizioni. La formula del pagamento legato agli obiettivi raggiunti e al rendimento, però, non era contemplata tra quelle accettate dalla Ligue de Football Professionnel, rappresentando per i vertici del calcio nazionale francese una violazione delle norme sul Fair Play Finanziario.

A fine stagione il colombiano non fu riscattato

Manchester United e Monaco non hanno rilasciato commenti ufficiali sulle notizie, ma secondo Mediapart la Lega francese avrebbe avviato un'indagine su alcuni contratti stipulati nelle ultime stagioni dai monegaschi, compreso il passaggio di Falcao allo United. Secondo quanto raccolto nell'ambito di Football Leaks, per portare il colombiano a Manchester lo United avrebbe dato l'ok alla firma di due distinti contratti. Nel primo il club si impegnava a versare 6 milioni di euro per il prestito oneroso di Falcao nella stagione 2014/2015, mentre nel secondo accordo era previsto che le due società giocassero una partita amichevole, per la quale il club inglese avrebbe pagato al Monaco l'equivalente di altri 4 milioni di euro. In quella stagione Falcao mise a segno con la maglia dei Red Devils 4 reti in 29 partite tra Premier League e coppe nazionali, mentre in campionato la formazione guidata da Van Gaal chiuse in quarta posizione e si assicurò il ritorno in Champions League. Il rientro nella principale competizione europea per club si rivelò però un'arma a doppio taglio: a causa dei preliminari da disputare per l'accesso al tabellone principale di Champions, Van Gaal fu costretto a cancellare l'amichevole con il Monaco prevista nell'estate 2015. E Falcao? Il suo cartellino non fu riscattato e tornò alla base, per poi essere ceduto in prestito al Chelsea.

I più letti di calcio