Pallone d'Oro a Modric, videogiochi per Neymar: il brasiliano si sfoga così durante la cerimonia

Calcio

Classificatosi al 12° posto per France Football, il fuoriclasse del PSG ha disertato la cerimonia a Parigi preferendo dedicarsi ad altro. Già, perché mentre Modric vinceva il Pallone d'Oro e il compagno Mbappé si assicurava il Trofeo Kopa, O'Ney ha preferito giocare a Call of Duty insieme ai connazionali Marquinhos e Thiago Silva

MODRIC PALLONE D'ORO 2018

LA CLASSIFICA DI FRANCE FOOTBALL - I VOTI DEI GIORNALISTI

TUTTE LE FOTO DELLA PREMIAZIONE

Un 2018 senz’altro poco memorabile per Neymar, campione brasiliano decisamente lontano dagli obiettivi che si era prefissato. Se l’ex Barcellona ha fatto incetta di titoli in Francia con il PSG, la rincorsa alla Champions League e al Mondiale in Russia l’hanno piuttosto rimandato senza appelli. Chiacchierato per la tendenza a simulare, cadute di stile che poco si addicono all’affare più costoso di sempre sul mercato (222 milioni di euro nell’estate 2017), O’ Ney ha pagato dazio nella classifica di France Football sulla strada del Pallone d’Oro: solo 12° nella griglia della rivista francese, 19 punti totali che l’hanno trascinato a distanza siderale da tutti gli altri big. Ben 734 le preferenze in più ottenute da Luka Modric, addirittura 328 quelle guadagnate dal compagno di squadra Mbappé ai piedi del podio nonché vincitore del Trofeo Kopa riservato al migliore U-21. Insomma, Neymar pare non averla presa bene considerando come ha trascorso la serata mentre la cerimonia si svolgeva proprio a Parigi dove risiede.

In compagnia dei connazionali Marquinhos e Thiago Silva, presenza virtuale come riscontrata dal Mundo Deportivo, il fuoriclasse brasiliano si è infatti dedicato al videogioco Call of Duty mentre a pochi chilometri di distanza si svolgeva la serata più importante in termini di premi individuali. E quindi, disertata la cerimonia del Pallone d’Oro, l’attaccante del PSG ha preferito accomodarsi davanti alla console ben conscio di essere notato su scala mondiale. Già, perché il videogioco in streaming ha permesso a tutti i suoi followers di apprezzarlo mentre combatteva davanti allo schermo. Inevitabilmente non sono mancati commenti sull’episodio: se qualcuno ha solidarizzato con il deluso Neymar, c'è invece chi ha puntato il dito sulla definitiva consacrazione lontano da Barcellona che ancora non l’ha visto protagonista. Fuori dalla top 10 mondiale e blindato in casa mentre a breve distanza Modric conquistava un titolo che O’ Ney non può ancora ambire.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche