Coppa Varese, rissa in partita Under 19: doppio 0-3 a tavolino

Calcio

E' arrivata la decisione del giudice sportivo: ko a tavolino e 50 euro di ammenda per le squadre Juniores di Aurora Induno e Lonate Pozzolo, protagoniste con una rissa nella partita del 15 dicembre, interrotta al 70'

VIOLENZA E RAZZISMO, LE LINEE DELLA FIGC

Una colluttazione con calci, pugni e spintoni, ha coinvolto la maggior parte dei calciatori in campo nella sfida del 15 dicembre della Coppa Varese fra le squadre Juniores di Aurora Induno e Lonate Pozzolo: partita interrotta a 20' dal termine dall'arbitro, ed entrambe le squadre punite con la sconfitta per 0-3, stando alla decisione del giudice sportivo. Per la confusione, l'arbitro è riuscito a identificare solo alcuni dei responsabili, e quando l'interruzione della partita è imputabile a giocatori di entrambe le squadre è del tutto inutile stabilire chi abbia dato origine alla rissa.

Le squadre sono rimaste senza la soglia minima di 7 giocatori per continuare la gara, e il giudice ha ritenuto le due società responsabili per la sospensione, deliberando per entrambe il ko a tavolino, 50 euro di ammenda. A tutto questo si aggiungono le squalifiche fino al 10 febbraio per atti violenti di un giocatore dell'Induno e di due del Lonate Pozzolo, e di un altro del Lonate Pozzolo fino al 27 gennaio.

I più letti di calcio