Racing, Centurion: "La notte non riesco a dormire, così vado a bere"

Calcio

L’ex calciatore del Genoa, ora fuori rosa al Racing, ha rivelato la malsana abitudine: “Tutti i giorni capita che la notte non riesco a prendere sonno. Così esco e vado a bere qualcosa. Mi pentirò? Me lo dicono anche mia mamma e mia nonna”

SERIE A, PARTITE E ORARI DELLA 31^ GIORNATA

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 31^ GIORNATA

La storia di Ricardo Centurion parla da sé. Tanta qualità e un carattere altrettanto complesso da gestire. Perfino il Racing, la squadra della sua città che lo ha sempre accolto nei vari momenti alterni della sua carriera, si è trovato costretto a metterlo fuori rosa. Decisione presa dopo il suo attacco all’allenatore, proprio prima di subentrare, contestando il tardivo impiego. La scelta della dirigenza è stata quella di estrometterlo dalla squadra per il momento. Durante una trasmissione sportiva su Fox Sport Argentina, l’ex campione del mondo Oscar Ruggeri aveva provato a metterlo in guardia dal riproporre sempre certi atteggiamenti. La risposta di Centurion ha fatto scoprire anche un’amara verità: “Sarò onesto, di notte non riesco a dormire e quindi esco a bere qualcosa. Succede tutti i giorni. Che me ne pentirò me lo dicono anche mia mamma e mia nonna. Se i miei amici mi dicono di andare a dormire, io dico loro che posso uscire anche senza di loro”.

Centurion e la parentesi italiana

Per le sue doti, nonostante la personalità non troppo equilibrata, i club che lo hanno avuto hanno spesso provato a dargli una seconda possibilità. È il caso del Racing, come detto, ma anche del Genoa: Centurion è stato in rossoblù nella stagione 2013/14, per poi ritornare in Liguria tre anni dopo. In entrambi i casi, però, senza riuscire a lasciare il segno.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.