Racing, Centurion: "La notte non riesco a dormire, così vado a bere"

Calcio

L’ex calciatore del Genoa, ora fuori rosa al Racing, ha rivelato la malsana abitudine: “Tutti i giorni capita che la notte non riesco a prendere sonno. Così esco e vado a bere qualcosa. Mi pentirò? Me lo dicono anche mia mamma e mia nonna”

SERIE A, PARTITE E ORARI DELLA 31^ GIORNATA

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 31^ GIORNATA

La storia di Ricardo Centurion parla da sé. Tanta qualità e un carattere altrettanto complesso da gestire. Perfino il Racing, la squadra della sua città che lo ha sempre accolto nei vari momenti alterni della sua carriera, si è trovato costretto a metterlo fuori rosa. Decisione presa dopo il suo attacco all’allenatore, proprio prima di subentrare, contestando il tardivo impiego. La scelta della dirigenza è stata quella di estrometterlo dalla squadra per il momento. Durante una trasmissione sportiva su Fox Sport Argentina, l’ex campione del mondo Oscar Ruggeri aveva provato a metterlo in guardia dal riproporre sempre certi atteggiamenti. La risposta di Centurion ha fatto scoprire anche un’amara verità: “Sarò onesto, di notte non riesco a dormire e quindi esco a bere qualcosa. Succede tutti i giorni. Che me ne pentirò me lo dicono anche mia mamma e mia nonna. Se i miei amici mi dicono di andare a dormire, io dico loro che posso uscire anche senza di loro”.

Centurion e la parentesi italiana

Per le sue doti, nonostante la personalità non troppo equilibrata, i club che lo hanno avuto hanno spesso provato a dargli una seconda possibilità. È il caso del Racing, come detto, ma anche del Genoa: Centurion è stato in rossoblù nella stagione 2013/14, per poi ritornare in Liguria tre anni dopo. In entrambi i casi, però, senza riuscire a lasciare il segno.

I più letti di calcio