Xavi inizia la carriera da allenatore: guiderà l'Al Sadd, presto l'annuncio

Calcio

La società qatariota ha comunicato che Jesualdo Ferreira non sarà più l’allenatore: a prendere il suo posto, secondo quanto riportato da Mundo Deportivo, sarà l’ex centrocampista del Barcellona, che ha annunciato l’addio al calcio giocato

XAVI SI RITIRA: "FARÒ L'ALLENATORE"

ADANI SCOMMETTE: "XAVI ALLENERÀ IL BARCELLONA"

Prima le ultime due partite da calciatore, poi Xavi inizierà la sua nuova carriera, quella di allenatore. Come riportato da Mundo Deportivo, lo storico ex centrocampista del Barcellona – che ha annunciato l’addio al calcio giocato - inizierà la sua esperienza in panchina guidando l’Al Sadd, club del Qatar in cui gioca dal 2015. La società, infatti, ha comunicato che l’attuale allenatore Jesualdo Ferreira sarà al comando della squadra nelle ultime due gare, quella contro il Lekhwiya nella Emir Cup e quella contro il Persepolis, valida per l’ultima giornata della AFC Champions League. Dopo sarà il turno di Xavi, che come riportato da Mundo Deportivo verrà presto ufficializzato come nuovo allenatore.

Prima l’Al Sadd, ma il Barça è all’orizzonte

Pronto dunque ad una nuova sfida, Xavi dopo oltre 20 anni di trionfi da calciatore - con la Spagna ha vinto i Mondiali del 2010 e gli Europei del 2008 e del 2012, mentre con il Barcellona ha conquistato otto edizioni della Liga, quattro Champions League, tre Coppe di Spagna, sei Supercoppe di Spagna, tre Supercoppe Europee e tre Mondiali per Club – comincerà ad allenare in Qatar, all’Al Sadd. Dopo l’ultima gara da calciatore, il classe ’80 completerà a Madrid il corso per ottenere il patentino definitivo per allenare in qualsiasi categoria. Inevitabilmente, però, Xavi è anche stato accostato al club nel quale è cresciuto, il Barcellona: secondo molti prima o poi il suo posto sarà sulla panchina del Camp Nou. E lui non ha potuto che ammettere di ispirarsi ai principi del club blaugrana: "La mia filosofia da allenatore – ha detto Xavi in occasione dell’annuncio del suo ritiro dal calcio giocato - rifletterà lo stile che abbiamo sviluppato durante tanti anni sotto l'influenza di Johan Cruyff e della Masia. Il modo di giocare del Barcellona rappresenta la massima espressione di tutto ciò. Io amo le squadre che in campo prendono l'iniziativa, il calcio d'attacco e amo tornare all'essenza di quello che amiamo tutti sin dall'infanzia, ovvero il possesso palla".

I più letti di calcio