Porto, Casillas torna in campo: raduno e allenamento a distanza di due mesi dall'infarto

Calcio

Superata la grande paura dopo l'infarto che l'aveva colpito lo scorso 1 maggio, a distanza di due mesi il portiere spagnolo si è presentato al centro sportivo del Porto: "Si torna al lavoro. Primo giorno", il suo messaggio pubblicato su Twitter. Nessuna intenzione di ritirarsi per Iker Casillas, uno dei migliori numeri uno nel calcio mondiale

CASILLAS: "NON È ANCORA IL MOMENTO DI RITIRARMI"

INFARTO PER IKER: "ORA STO BENE" - TUTTO L'AFFETTO RICEVUTO SUL WEB

LE NEWS DI SKY SPORT ANCHE SU WHATSAPP

Resta solo un ricordo quel terribile 1 maggio, data che aveva messo a repentaglio non solo la sua carriera sportiva. A distanza di due mesi dal malore, Iker Casillas è tornato in campo dopo un infarto miocardico acuto verificatosi durante un allenamento del Porto: un problema cardiaco prontamente superato e da lui descritto come uno "spavento". Episodio che aveva spinto il mondo del calcio a stringersi intorno al portierone classe 1981, uno dei migliori numeri uno su scala mondiale dai numeri invidiabili tra Real Madrid (18 trofei conquistati in 16 anni) e Nazionale spagnola con due titoli europei intervallati dal trionfo mondiale in Sudafrica. Già respinta l’ipotesi di ritirarsi per salvaguardare la propria salute ("Non è ancora il momento" come spiegato), Casillas è tornato ad allenarsi presentandosi regolarmente al raduno pre-campionato del Porto a Olival insieme ai suoi compagni. Un ritorno in campo ribadito da un tweet che non lascia spazio a dubbi sulle sue intenzioni: "Si torna al lavoro. Primo giorno". Sicuramente una splendida notizia per lui, rinato sportivamente dopo la delicata vicenda, e per tutti gli appassionati di calcio.

I più letti di calcio