Maradona, esordio amaro: Gimnasia La Plata sconfitto dal Racing

Calcio

La squadra del Pibe de Oro viene battuta per 2-1 nel proprio stadio, ma sugli spalti è festa grande prima e durante il match per il debutto in panchina del Diez: "Vedere la gente felice è il miglior regalo che potessi ricevere". Il Gimnasia resta così ultimo

FOTO. LA PRESENTAZIONE SHOW DI MARADONA

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

L'esordio di Diego Armando Maradona sulla panchina del Gimnasia La Plata si è chiuso con una sconfitta. La squadra platense si è arresa in casa ai campioni in carica del Racing Avellaneda per 2-1. Nonostante la quinta sconfitta in sei partite e l’ultimo posto in classifica però, il risultato è quasi passato in secondo piano allo stadio Juan Carmelo Zerillo, meglio noto come "El Bosque". In un impianto tutto esaurito da 25mila posti, Il Pibe de Oro è stato accolto trionfalmente con cori, sciarpe e bandiere con il suo volto raffigurato, maglie con il suo nome e il vecchio numero dieci sulle spalle. Una festa iniziata già molte ore prima del match, con i tifosi del Gimnasia che hanno affollato le tribune del Bosque dalle prime ore del mattino e hanno movimentato anche le strade attorno all’impianto. Un’atmosfera che ha colpito molto Maradona, apparso visibilmente commosso nell’intervista pre-partita: "Per me è una giornata unica, la felicità che provo è impossibile da descrivere. Vedere tutta questa gente sorridente e carica di entusiasmo è il più bel regalo che potessi ricevere". Dopo aver posato con la squadra nella classica foto di rito prima del calcio d’inizio, El Diez ha dato via al suo solito show emozionale in panchina: segni della croce, urla, agitazione, la felicità durata poco più di un minuto per il momentaneo pareggio, la disperazione per le occasioni mancate.

La partita 

Il grande trasporto di Maradona e per Maradona non ha aiutato il Gimnasia a conquistare la sua prima vittoria stagionale. Dopo essere andata sotto con un goal di Gonzalez e la complicità del proprio portiere, la squadra di casa aveva reagito con Garcia nella ripresa, prima di arrendersi definitivamente alla rete di Zaracho, arrivata appena due minuti dopo il pareggio. Per Maradona l’opportunità di fare risultato potrà arrivare martedì 24 settembre nella trasferta contro il Talleres Cordoba. "Mi fa male l’anima, perché non credo che il Racing abbia giocato meglio di noi. Ha segnato due goal sporchi, ma nel calcio certe cose succedono – ha affermato l’ex Napoli nella conferenza post partita – ora però non dobbiamo piangerci addosso, ma tornare a lavorare e concentrarci sulla prossima partita".

I più letti di calcio