Mancini dopo Foggia: "Purtroppo è durata poco, vorrei allenare ancora in Italia"

Calcio

Il brasiliano dopo l'esperienza al Foggia: "È una grande piazza, purtroppo è durata poco. Ora vorrei allenatore ancora in Italia, è un paese che mi ha dato tanto. Il campionato? L'Inter è forte, è lì con Napoli e Juventus. La Roma farà bene, il Milan ripartirà: sarà una Serie A divertente"

FOGGIA, SI DIMETTE MANCINI

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

È durata appena un mese l'avventura di Amantino Mancini sulla panchina del Foggia. L'allenatore brasiliano si è dimesso in seguito a divergenze con la società, ma ora è già voglioso di ripartire: “Il Foggia merita un palcoscenico importante, abbiamo fatto una partita di Coppa Italia in Serie D ma sembrava Serie B. Purtroppo è durata poco, ma voglio ripartire. Spero in Italia, questo paese mi ha dato tanto. Ho finito da poco il corso di UEFA PRO, ora posso allenatore ovunque”, ha dichiarato a Sky Sport. Parli di Mancini e pensi, ovviamente, alla Roma e a Luciano Spalletti. "I giallorossi sono sulla strada giusta, Fonseca è un bravo allenatore e ha fatto un grande lavoro allo Shakhtar. Farà tanto per la Roma. Spalletti? Mi ha dato tanto. In quel periodo veramente mi ha insegnato calcio. A lui m'ispiro molto, ovviamente non facendo copia e incolla ma prendendo idee importanti".

"Inter forte, sarà campionato divertente"

Sul campionato di Serie A, aggiunge: "L'Inter è una squadra tosta, ha un allenatore che dà tanto e in questo periodo è la squadra più in forma. Il Napoli può inserirsi, ha una grande rosa, una squadra che gioca a memoria e un allenatore che ha vinto tutto. Direi Juventus, Inter e Napoli, sarà un campionato molto divertente. Anche la Roma crescerà tantissimo e il Milan si riprenderà con Giampaolo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche