Coronavirus in Italia: news di oggi sul contagio

live coronavirus

I numeri sugli effetti del coronavirus in Italia: 2.324 nuovi contagi (ieri erano stati +2.357), i pazienti attualmente positivi sono 106.103. Aumento di 260 decessi, è il dato più basso dal 15 marzo (ieri l’incremento era stato di 415 morti): il totale delle vittime sale a 26.644. Si registrano 1.808 guariti in più (ieri l’aumento era stato di 2.622), complessivamente sono 64.928. Scende il numero dei pazienti in terapia intensiva, diminuzione di 93 unità

CORONAVIRUS: GLI AGGIORNAMENTI DEL 27 APRILE

1 nuovo post

Fase 2, mascherina non obbligatoria sotto i 6 anni

"Non sono soggetti all'obbligo di mascherine i bambini al di sotto dei sei anni, nonché i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l'uso continuativo della mascherina, ovvero i soggetti che interagiscono con i predetti". È quanto prevede il decreto sulla fase 2, che conferma l'obbligo di mascherine "nei luoghi confinati aperti al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza.
 
- di Redazione SkySport24

Fontana: "Fase 2? Ci sono nodi da sciogliere"

"Alcune cose, a partire dall'ennesima autocertificazione, non ci convincono ma rimaniamo attenti e collaborativi": è quanto scrive su Facebook il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. "Ci sono nodi da sciogliere: chi si prenderà cura dei figli dei lavoratori? Quando e come arriveranno i sostegni economici? Il Governo come pensa di tutelare le famiglie? Sono domande ancora aperte che esigono risposte certe, perché riaprire è urgente. Dobbiamo farlo bene, presto e in sicurezza".
- di Redazione SkySport24

Palazzo Chigi: nei prossimi giorni protocollo per messe

La Presidenza del Consiglio prende atto della comunicazione della Cei e conferma quanto già anticipato in conferenza stampa dal premier Conte. Già nei prossimi giorni - si legge in una nota - si studierà un protocollo che consenta quanto prima la partecipazione dei fedeli alle celebrazioni liturgiche in condizioni di massima sicurezza.
- di Redazione SkySport24

Cei contro decreto Conte: "Si viola la libertà di culto"

"I vescovi italiani non possono accettare di vedere compromesso l'esercizio della libertà di culto. Dovrebbe essere chiaro a tutti che l'impegno al servizio verso i poveri, così significativo in questa emergenza, nasce da una fede che deve potersi nutrire alle sue sorgenti, in particolare la vita sacramentale". Lo afferma la Cei in una nota dal titolo "Il disaccordo dei vescovi" sui contenuti del decreto della fase 2 presentato dal premier Conte.
- di Redazione SkySport24

Azzolina: "Grande dolore tenere le scuole chiuse"

"Tutti gli scenari elaborati dal comitato tecnico scientifico sconsigliano la riapertura delle scuole, se non vogliamo vanificare gli sforzi fatti da milioni di italiani e mettere a rischio la salute di tanti. Da ministro dell'Istruzione è un grande dolore, per me, dover tenere le scuole chiuse. Ma ce lo impone il senso di responsabilità. Occorre lavorare rapidamente per settembre". Così il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina.
- di Redazione SkySport24

Comitato scientifico: "Per le messe criticità ineliminabili"

"Criticità ineliminabili" rendono impossibile secondo gli esperti del Comitato tecnico scientifico la riapertura, già dal 4 maggio, delle funzioni religiose. In particolare il comitato ritiene che "la partecipazione dei fedeli alle funzioni religiose comporta, allo stato attuale, alcune criticità come lo spostamento di un numero rilevante di persone e i contatti ravvicinati durante l'Eucarestia"
- di Redazione SkySport24

Financial Times: numero vittime forse il 60% in più

Il bilancio delle vittime del coronavirus nel mondo potrebbe essere il 60% più alto di quanto riportato nei dati ufficiali. È quanto emerge da un'analisi del Financial Times condotta su 14 Paesi tra cui l'Italia.
- di Redazione SkySport24

Bonetti: "Incomprensibile non far celebrare funzioni religiose"

"Non posso tacere di fronte alla decisione incomprensibile di non concedere la possibilità di celebrare funzioni religiose".  Lo dice all'Ansa il ministro per le pari opportunità e la famiglia, Elena Bonetti, commentando la conferenza del premier Giuseppe Conte.  "Non ho mai condiviso questa decisione e non credo ci assolva riferirci alla rigidità del parere del comitato tecnico scientifico. La libertà religiosa è tra le nostre libertà fondamentali".
 
- di Redazione SkySport24

Fase 2, possibile rientro nel proprio domicilio anche dall'estero

È possibile rientrare dall'estero in Italia per incontrare i congiunti o per rientrare nel proprio domicilio o residenza. È quanto prevede il decreto per la fase 2. Gli italiani che rientrano in patria, al momento dell'arrivo, dovranno comunicare i motivi del viaggio, l'indirizzo completo dell'abitazione o della dimora in Italia dove sarà svolto il periodo di quarantena, il mezzo di trasporto privato che verrà utilizzato per raggiungere l’abitazione e il proprio recapito telefonico.
 
- di Redazione SkySport24

Spadafora: "Nessuno vuole lo stop del campionato"

Il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ospite di ‘Che tempo che fa’: "Dal calcio ci sono arrivate e arrivano molte pressioni. Io quel mondo lo rispetto, è una grande azienda che versa oltre 1,5 miliardi all'erario. Con il presidente federale Gravina ho un ottimo rapporto, ma nelle singole realtà delle Leghe, specie da quella di Serie A, non credo si sia inclini ad accettare lo stop del campionato. Nessuno vuole farlo, ma dobbiamo arrivare con tutte le disposizioni e i controlli di sicurezza, in una situazione complicata. Nulla è scontato". QUI L'INTERVISTA COMPLETA
- di Redazione SkySport24

Il premier Conte ha firmato il decreto

Dopo averlo presentato in conferenza stampa, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato ufficialmente il decreto per la fase 2 dell'emergenza coronavirus. QUI TUTTE LE MISURE DELLA FASE 2
- di Redazione SkySport24

Spadafora: "Al lavoro per far ripartire tutti gli sport"

Il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ospite di ‘Che tempo che fa’: "Lo sport non è solo il calcio. E il calcio non è solo la Serie A. Incontrerà il comitato tecnico scientifico per i protocolli da approvare a tutti gli sport, compresi i piccoli centri e le palestre. Lavorerò affinché tutte le realtà sportive possano riaprire in sicurezza. Il mio interesse è che tutto lo sport, compreso il calcio, possa ricominciare"
- di Redazione SkySport24

Spadafora: "Allenamenti sport di squadra dal 18 maggio? Vedremo"

Il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ospite di ‘Che tempo che fa’: "Per la ripresa degli allenamenti per gli sport di squadra dovremo ancora attendere. Il 18 maggio? Vedremo se ci saranno le condizioni. Vogliamo ripartire in sicurezza, non c'è da parte nostra un'incapacità di decidere. Non voglio penalizzare il calcio, ma serve una ripresa graduale, serve un protocollo rigido. La Figc ha presentato un protocollo e il comitato tecnico scientifico ha detto che non è ancora sufficiente, servono approfondimenti necessari, solo dopo la conclusione di quegli approfondimenti potremo dire se il campionato riprenderà o meno"
- di Redazione SkySport24

Spadafora: "Dal 4 maggio ripresa allenamenti individuali"

Il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ospite di ‘Che tempo che fa’: "Sono d’accordo con le misure della fase 2. Dal 4 maggio ci sarà la ripresa dell’attività sportiva e motoria nei parchi, mantenendo le misure di sicurezza. Sarà consentito anche l’allenamento di professionisti e non professionisti ritenuti di rilevanza nazionale, parliamo di tutti quegli atleti che nei prossimi mesi dovranno fare gare nazionali e internazionali"
- di Redazione SkySport24

Speranza: "Dal 4 maggio possiamo avviare una fase nuova"

"Grazie ai sacrifici delle donne e degli uomini del nostro Paese si sta finalmente piegando la curva dei contagi. Per questo dal 4 maggio possiamo avviare con prudenza una fase nuova. Il nostro principio guida è stato, e sarà sempre, quello della tutela della salute. Anche nella fase che si apre il senso di responsabilità di ciascuno è la vera chiave per vincere la sfida. Insieme ce la faremo". Lo scrive su Facebook il ministro della Salute, Roberto Speranza.
- di Redazione SkySport24

Conte: "Non ancora decisa la ripresa del campionato"

Il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa sulla fase 2: “Lavoreremo a un percorso e vedremo se ci sono le condizioni per valutare la possibilità di riprendere il campionato di calcio, non è ancora deciso. La ripresa degli allenamenti, se ci saranno le condizioni, aiuterà a far sì che possano terminare i campionati". QUI LA CONFERENZA COMPLETA
- di Redazione SkySport24

Conte: "Dal 18 maggio ok anche ad allenamenti di squadra"

Inizia la fase 2 anche per lo sport. Come spiegato dal premier Giuseppe Conte in conferenza stampa "c'è l'ok per gli allenamenti per sport individuali nel rispetto delle norme di distanziamento e senza assembramenti, per atleti professionisti e non professionisti di rilevanza nazionale. Dal 18 maggio ok anche ad allenamenti di squadra"
- di Redazione SkySport24

Conte: "Consentite le visite ai familiari"

Il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa sulla fase 2: "Lo spostamento all’interno della regione sarà consentito per comprovate esigenze lavorative, per evidenti necessità o per motivi di salute. Dal 4 maggio aggiungiamo soltanto la possibilità di spostamenti mirati a far visita ai familiari. Consentiamo quindi le visite, ma rispettando le distanze e con divieto di assembramento, quindi niente riunioni di famiglia". QUI TUTTE LE MISURE DELLA FASE 2
- di Redazione SkySport24

Conte: "Spostamento tra regioni consentito solo per determinati motivi"

Il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa sulla fase 2: "Dal 4 maggio lo spostamento tra regioni sarà consentito soltanto per motivi di lavoro, assoluta urgenza o motivi di salute. Sarà inoltre consentito il ritorno presso il proprio domicilio o residenza"
- di Redazione SkySport24

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.