Rivelazione Modric: "Mourinho fece quasi piangere Cristiano Ronaldo ai tempi del Real"

Calcio
©Getty

La rivelazione del centrocampista croato nella sua autobiografia: "Cristiano non rincorse il terzino avversario su una ripartenza e Mou si infuriò con lui in campo. Poi il battibecco proseguì negli spogliatoi e il nostro intervento ha evitato che si trasformasse in una rissa". Sul gol in rovesciata di CR7 allo Stadium: "I tifosi della Juve lo applaudirono perché sapevano che Cristiano sarebbe andato a Torino"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Che i tre anni di convivenza a Madrid tra José Mourinho e Cristiano Ronaldo non siano stati dei più semplici, era storia nota. Che l'allenatore portoghese avesse portato l'attaccante sull'orlo delle lacrime lo ha invece rivelato Luka Modric, centrocampista del Real dal 2012. Nella sua autobiografia, il centrocampista croato ha raccontato un episodio accaduto in occasione di una gara di Coppa del Re della stagione 2012/2013, con lo Special One e CR7 protagonisti. "Stavamo vincendo 2-0 . le parole di Modric - Ronaldo non ha inseguito il terzino avversario dopo una loro ripartenza e José si è infuriato con lui, hanno discusso a lungo sul campo. Tornando negli spogliatoi durante l'intervallo ho visto Ronaldo disperato, era sul punto di piangere. Ha detto 'Faccio del mio meglio e continua a criticarmi'. A quel punto Mourinho è entrato e ha iniziato a criticare il portoghese per il suo atteggiamento durante il gioco". Uno scontro acceso, risolto "dall'intervento dei compagni - le parole del centrocampista croato - che ha evitato che la situazione degenerasse". Nell'era Mourinho a Madrid, Cristiano Ronaldo ha giocato 106 partite con il Real segnando 120 reti, una ogni 75 minuti, e i due insieme hanno vinto una Coppa di Spagna, una Liga e una Supercoppa di Spagna.

"Applausi tifosi Juve a CR7? Lo aspettavano a Torino"

Nella sua autobiografia dal titolo A modo mio Modric, Pallone d'Oro 2018, è anche tornato sul doppio confronto tra Juventus e Real Madrid nei quarti di finale di Champions League nel 2018, con l'eurogol in rovesciata di Cristiano Ronaldo allo Stadium: "Si alzarono tutti in piedi per applaudirlo" ricorda il centrocampista. Con una supposizione personale: "Quegli applausi erano dettati dal fatto che i tifosi italiani sapevano che Cristiano sarebbe approdato alla Juve da lì a tre mesi". Nella gara di ritorno al Bernabeu ci furono anche polemiche per il rigore assegnato al Real a tempo scaduto per un fallo di Benatia su Lucas Vazquez: "Quando c'è di mezzo il Real Madrid le proteste sono sempre amplificate - il pensiero di Modric - la verità è che quel penalty era sacrosanto e mi diede un grande dispiacere vedere Buffon reagire in un modo così scomposto".

CALCIO: SCELTI PER TE