Il re del cucchiaio Panenka positivo al coronavirus: è in gravi condizioni. Le ultime news

Calcio

L'ex calciatore ceco è ricoverato in gravi condizioni presso un ospedale di Praga, dopo essere risultato positivo al Covid: respira tramite un macchinario ed è in pericolo di vita. E' entrato nella storia del calcio per aver realizzato il primo "cucchiaio" su calcio di rigore nella finale di Euro '76, vinta dalla sua Cecoslovacchia contro la Germania Ovest

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Ha scritto alcune pagine davvero importanti nella storia del calcio, ma oggi si trova a combattere la sua battaglia più importante: Antonin Panenka, storico protagonista della Cecoslovacchia campione d'Europa nel 1976 e inventore del "cucchiaio" su calcio di rigore, si trova in gravi condizioni in un ospedale di Praga, dopo essere risultato positivo al Covid-19. Panenka, che compirà 72 anni il prossimo 2 dicembre, respira infatti grazie al sostegno di un macchinario e sta lottando in queste ore per la vita. A renderlo noto, tramite i propri profili social, è il Bohemians, club di Praga nel quale il calciatore ha militato dal 1967 al 1981.

Il primo cucchiaio della storia

vedi anche

Magia Totti: gol con cucchiaio su punizione. VIDEO

Panenka è entrato nella storia del calcio proprio per l'invenzione del cosiddetto "cucchiaio" su calcio di rigore. Un gesto che sarebbe stato emulato di lì in avanti da diversi campioni, su tutti Francesco Totti che ne ha fatto un vero e proprio marchio di fabbrica, ma che è stato proprio Panenka a realizzare per la prima volta. E non certo in un'occasione qualunque, visto che sfoderò il primo cucchiaio in occasione della finale di Euro '76 contro la Germania Ovest. Con il 5-3 finale in quella sequenza di tiri dal dischetto, la Cecoslovacchia si laureò Campione d'Europa e Panenka fu consegnato per sempre alla storia del calcio.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche