Bonucci: "Con l'Europeo siamo diventati leggende. Ma ora vogliamo il Mondiale"

Nazionale
©LaPresse

Da Dubai, dove ha vinto il premio come miglior difensore ai Globe Soccer Awards, il bianconero ha parlato di Nazionale: "Ricevere questo premio a 34 anni è straordinario, vuol dire che abbiamo lavorato bene. Con la vittoria dell'Europeo siamo diventati leggenda, ma ora dobbiamo qualificarci per il Mondiale: a marzo ci prenderemo quello che dobbiamo. E con la Juventus voglio entrare nelle prime 8 d'Europa"

GLOBE SOCCER AWARDS, TUTTI I VINCITORI

Leonardo Bonucci è stato tra i protagonisti della vittoria dell'Italia all'Europeo. Insieme al compagno di reparto Giorgio Chiellini, ha composto un muro impossibile da superare per gli avversari. Bonucci è stato premiato a Dubai come miglior difensore dell'anno durante i Globe Soccer Awards. Al termine dell'evento, è stato intervistato da Sky Sport: "Ricevere questo premio a 34 anni è straordinario, vuol dire che abbiamo lavorato bene. Allo stesso tempo, questo premio è un punto di partenza, perché voglio ancora giocare tanti anni ad alti livelli e migliorare giorno dopo giorno. L’Europeo è un obiettivo raggiunto, ma adesso bisogna guardare avanti e trovare nuovi stimoli, per vincere altri trofei. I premi ritirati stasera sono la dimostrazione che abbiamo fatto qualcosa di storico all’Europeo. Da parte nostra ci deve essere quella voglia, quell’entusiasmo, quella umiltà che un po' si è persa dopo il trionfo di Wembley. Ma non si vince con le parole, si vince con i fatti: il mister è carico, noi siamo carichi, quindi a marzo ci prenderemo quello che dobbiamo".

 

Su che cosa vi concentrerete, da adesso in poi, tra Juve e Nazionale in attesa di chiudere quest’anno per voi fantastico?

"Con la Juve abbiamo un gennaio molto impegnativo, poi ci saranno gli ottavi di finale di Champions League. La Juve merita di entrare nelle prime otto squadre d’Europa, perciò dobbiamo andare avanti. Per quanto riguarda l’Italia, dopo un grande 2021 dobbiamo centrare a marzo l’obiettivo di qualificarci per il Mondiale"

 

Che anno è stato per te? Se chiudi gli occhi quale immagini ricordi per prima di questo 2021?

"Senza dubbio la finale di Wembley, il momento più bello di questo 2021. Quella gara ci ha permesso di diventare delle leggende per la Nazionale italiana e ha permesso al Paese intero di festeggiare. È stato qualcosa di indimenticabile, ma non bisogna vivere nel passato, ma prendere insegnamento da quello per costruire un grande futuro"

leggi anche

Tutti i finalisti del Globe Soccer Awards 2021

Secondo te sei stato premiato come miglior difensore perché salvi i gol o anche perché ne fai? E penso ai rigori all’Europeo e anche il gol in finale…

"Penso di aver disputato un grande Europeo, come testimonia anche aver ricevuto il premio di migliore in campo nella finale. È stato un mese e mezzo intenso, ma io ci credevo che potesse finire in quel modo e ho dato tutto me stesso. Insieme ai miei compagni abbiamo ottenuto un risultato storico".