Maradona: "L'Argentina da film horror, non vincerà più una partita"

Calcio

Diego Armando Maradona duro contro l'albiceleste: "Davvero speravano di vincere? Il Venezuela è una squadra organizzata, contro questa Nazionale ha avuto vita facile. Quest'Argentina non vincerà più una partita. Mi dispiace per i tifosi e per i calciatori, la Federazione ci metta la faccia"

ARGENTINA-VENEZUELA 1-3

INFORTUNIO MESSI: SALTA IL MAROCCO

ARGENTINA, IL TRIBUTO SOCIAL PER IL RIENTRO DI MESSI IN NAZIONALE

Diego Armando Maradona non si è mai risparmiato, soprattutto quando il tema di discussione è la Nazionale argentina. E la brutta sconfitta dell'albiceleste contro il Venezuela ha scatenato le critiche del Pibe de Oro, che ha utilizzato parole pesanti dopo questa disfatta: "Se ho guardato Argentina-Venezuela? No, non guardo i film horror – ha dichiarato Maradona – Il gruppo di inetti che guida la Nazionale pensava di vincere? Chi era così pazzo da pensarlo? Il Venezuela è una squadra organizzata, con l'Argentina ha avuto vita facile. Così l'albiceleste non vincerà più una partita".

"La Federazione ci metta la faccia"

Poi l'attacco alla Federazione: "Mi sento molto argentino – prosegue – Ma so cosa penseranno Ruggeri, Batista, Giusti, Pumpido e Caniggia. Penseranno che questa squadra non merita d'indossare questa maglia, mi dispiace per il popolo dell'Argentina che continua a credere a questi bugiardi. Mi dispiace anche per i calciatori che devono continuare a metterci la faccia, quando dovrebbero essere i dirigenti della Federazione a farlo. Non so cosa sia Tapia, se un insegnante di matematica o altro, non ne ho idea. L'unico che si salva è Menotti. Hanno rovinato 15 anni di carriera e 15 anni di Nazionale, questo mi rende triste".

I più letti di calcio