Bertolini: "Brasile? Il pareggio sarebbe stato più giusto"

Calcio

La Ct dell'Italia non ha digerito il ko con la squadra verdeoro, ma guarda il bicchiere mezzo pieno e invita giocatrici e tifosi a guardare con fiducia alle prossime partite: "Al Mondiale non ci sono squadre impossibili da affrontare". Girelli: "A volte ripenso ai tanti professori che mi dicevano di non giocare a calcio, forse ho avuto ragione io"

ITALIA-CINA LIVE

"IO NON HO PAURA": IL CAMMINO VERSO ITALIA-CINA

FOTO. LE 23 AZZURRE DA BAMBINE

L'Italia perde per la prima volta in questo Mondiale, ma il k.o. è indolore: Azzurre sconfitte 1-0 dal Brasile, però il pass per gli ottavi di finale non è in discussione. Dopo le prime due vittorie con Australia e Giamaica, le ragazze mondiali cadono, ma non perdono il sorriso e non lo fa nemmeno la Ct Milena Bertolini. Agli ottavi l'Italia affronterà Cina o Nigeria per un'altra grande sfida.

"Non ci sono avversarie impossibili"

L'Italia cade 1-0 colpita su calcio di rigore da Marta, ma passa alla fase ad eliminazione diretta. La Ct difende la prestazione della sua squadra: "Oggi il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. Adesso dobbiamo riposare un po' perché le ragazze hanno speso tanto e devono recuperare energie". La Ct ha parlato anche delle future avversarie dell'Italia: agli ottavi sfideremo una tra Cina e Nigeria: "Non ci sono avversari impossibili al Mondiale".

La gioia della Galli 

Nel post-partita hanno parlato anche le stelle di questa Nazionale a cominciare da Aurora Galli, autrice di una doppietta alla Giamaica: "Stiamo provando grandi emozioni, siamo felici anche se abbiamo perso questa partita. Nigeria o Cina? Due squadre difficili, preferirei la Cina perché ci abbiamo già giocato contro". Nello spogliatoio si respira l'atmosfera giusta secondo la Galli: "Ci siamo qualificate, il capitano Sara Gama ci ha detto di tenere i piedi per terra in vista della prossima gara, ma anche di esultare perché questa Italia è grande. Ci siamo preparate a lungo fisicamente e non abbiamo niente da invidiare a nessuno. Appena ha fischiato l'arbitro abbiamo saputo il risultato dell'Australia e siamo contente che sia finita 4-1". Con questo risultato infatti l'Italia sconfitta dal Brasile non ha messo a rischio la qualificazione.

Girelli e Bonansea

La qualificazione agli ottavi è un grande risultato per tutto il gruppo azzurro costretto a lottare in passato per affermarsi contro pregiudizi e spesso contro qualche consiglio decisamente poco incoraggiante. Cristiana Girelli è felice per il risultato: "A volte ripenso ai tanti professori che mi dicevano di non giocare a calcio, forse ho avuto ragione io. Se siamo qui è merito anche delle nostre tifose". Entusiasta anche Barbara Bonansea per il cammino fatto fin qui: "Oggi non meritavamo di perdere, ma siamo state brave a vincere le prime due partite". L'Italia passa agli ottavi e può continuare a sognare.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.