Maradona, il sindaco di Napoli De Magistris: "Intitoleremo lo stadio a Diego"

AD10S DIEGO
©Getty

Il primo cittadino ha confermato la volontà di intitolare lo Stadio San Paolo a Diego Armando Maradona: "Ha fatto la storia della nostra città, è un argentino-napoletano, fiero di avergli dato la cittadinanza onoraria". Idea avallata anche dal presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis

NAPOLI-RIJEKA LIVE

MORTE MARADONA, LE NEWS DI GIORNATA IN DIRETTA

A Napoli la notte è buia, rischiarata soltanto dalle luci dello Stadio San Paolo che resta accesso per commemorare la scomparsa di Diego Armando Maradona. Una notizia che ha scosso la città in cui Maradona ha espresso il suo miglior calcio, capopopolo di una tifoseria che attraverso le sue giocate è riuscita a salire sul tetto d'Italia e d'Europa. Per questo motivo la città ha bisogno di dedicare un luogo-simbolo al suo eroe. L'idea è nata poco dopo aver appreso la notizia della scomparsa: intitolare il San Paolo a Diego Armando Maradona. E proprio il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris ha raccolto l'invito rilanciandolo sul proprio profilo Twitter: "Intitoliamo lo stadio a Diego Armando Maradona". Un'idea che ha trovato immediatamente terreno fertile anche nella volontà del presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis che vorrebbe che fossero trasmesse le immagini di Maradona durante il match che domani il Napoli giocherà contro il Rijeka in Europa League. Proprio il sindaco de Magistris ha voluto ricordare Maradona a La7 ribadendo l'intenzione di intitolare lo stadio a Diego: "Abbiamo decretato il lutto e abbiamo deciso di intitolare lo stadio San Paolo a Diego Armando Maradona - ha detto ancora - Napoli è unita attorno a un calciatore che ha fatto la storia della nostra città e ci ha fatto andare nel paradiso del calcio quando sembrava impossibile". Ed ancora: "Io Diego l’ho conosciuto e ho avuto l’onore nel 2017 di dargli la cittadinanza onoraria. Nella sua genialità gli è stato perdonato tutto, è un argentino napoletano". Come detto la gente è scesa in strada per ricordare Maradona davanti ai murales della città: "Napoli è una città che non si può contenere nei canoni ordinari figuriamoci in questi momenti. E’ zona rossa ma come fai a condannare questa gente, Napoli non può essere giudicata se non nella capacità di Maradona di unire tutti i napoletani. Lui era in grado di unirci tutti. Sono vicino allo stadio, resteranno le luci accese in un momento così buio del nostro Paese e del mondo intero".

Stadio Diego Armando Maradona: nascono le petizioni

approfondimento

Maradona e il Napoli, una storia di successi

E oltre alla silenziosa processione verso i murales di Maradona nei quartieri spagnoli a Napoli, la voce dei tifosi si è fatta sentire anche con le prime petizioni comparse online proprio per l'intitolazione dello stadio a Diego Armando Maradona. Petizioni che, stando alle parole di de Magistris, avranno un finale che pare scontato, ovvero il cambio di denominazione dello stadio cittadino: da Stadio San Paolo a Stadio Diego Armando Maradona. Sarebbe il secondo stadio dedicato al campione argentino dal momento che lo stadio dell'Argentinos Juniors, primo club di Maradona, gli era già stato intitolato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche