18 gennaio 2018

Ronaldinho: dopo il ritiro, il saluto su Instagram: "Lascio il mio più grande sogno. Voi la mia ispirazione"

print-icon

Con un lungo post sui suoi account social, il brasiliano ha ringraziato così tutti: "Lascio il mio sogno più grande. Sono stato molto felice di fare di questo sport la mia vita e la mia professione"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

RONALDINHO SI RITIRA: PARTITA D'ADDIO A LUGLIO

RONALDINHO, 11 MOMENTI INDIMENTICABILI

RONALDINHO, E ORA? 11 LAVORI QUASI POSSIBILI

L’annuncio è stato ufficializzato negli ultimi giorni, ma Ronaldinho ha voluto parlare con il cuore, scrivendo un lungo post pubblicato sui suoi account social. Il grazie a Dio per avergli dato la possibilità di fare della sua più grande passione il suo lavoro, e alla gente che l’ha tanto apprezzato ed è stata sua “fonte di ispirazione”. "Grazie Signore - scrive - per questa vita che mi hai dato, per la famiglia, gli amici e la mia professione. Dopo quasi tre decenni dedicati al calcio, lascio il mio più grande sogno, un sogno realizzato". Vent’anni di carriera: "Ho fatto quello che ho amato di più per 20 anni. Vissuto intensamente questo sogno di bambino, per ogni momento, viaggi, vittorie, sconfitte, inno nazionale, la camminata nel tunnel, lo spogliatoio, l'ingresso in campo, gli scarpini che ho usato, i palloni buoni e cattivi, gli omaggi che ho avuto, gli imbranati con cui ho giocato, quelli che ho ammirato e che ammiro ancora oggi". E’ stato tutto bellissimo e "incredibile. Mio padre e la mia famiglia - ha aggiunto - mi hanno sostenuto molto per arrivare fin qui, è stato un lavoro di squadra".

 

Obrigado Sr. meu Deus, por esta vida que me deste, família, amigos e minha primeira profissão!!! Após quase três décadas dedicadas ao futebol, me despeço do meu maior sonho, sonho realizado!!! Fiz o que mais amei profissionalmente por 20 anos, e 10 como formação de base. Vivi intensamente este sonho de criança, cada instante, viagens, vitórias, derrotas, a resenha, hino nacional, a caminhada no túnel, vestiário, entrada em campo, as chuteiras que usei, as bolas boas e ruins, homenagens que ganhei, os craques que joguei, os que admirei e joguei e os que só joguei no play, mas admiro até hoje! Enfim tudo foi incrível!!! Meu pai e minha família me apoiaram muito pra chegar até aqui, foi um trabalho em equipe. Chegamos ao fim da primeira etapa com uma história bonita pra contar… Vocês me conhecem, e sabem bem que sou tímido e não tenho o costume de falar muito, mas tenho que dizer a vocês muito obrigado, de coração, de alma lavada, pois fiz o que amo com a ajuda de todos, treinadores, preparadores, comissões inteiras, dirigentes, torcida a favor e contra, o motorista do ônibus, o roupeiro, o gandula, o árbitro e a imprensa. Obrigado, construímos juntos esta história, sem vocês nada seria possível… No mês de março faremos um anúncio de como será esta despedida e os próximos passos. Por enquanto, aqui vai meu muito obrigado ⚽. Aquela frase famosa “gracias vieja” por ser a minha fonte de inspiração por tanto tempo e companheiros de muitas vitórias!!! Obrigado a todos pelas mensagens e carinho!!! Um abraço forte, fui muito feliz fazendo deste esporte a minha vida e profissão.

Un post condiviso da Ronaldo de Assis Moreira (@ronaldinho) in data:

Il saluto a compagni, avversari e tifosi

La seconda parte è dedicata a chi gli è stato vicino. “Siamo arrivati alla fine della prima tappa con una bella storia da raccontare. Voi mi conoscete, sapete che sono timido e non ho l’abitudine di parlare troppo. Devo però dire grazie di cuore, perché ho fatto ciò che più mi piace con l’aiuto di tutti, allenatori, preparatori, dirigenti. Tifosi favorevoli e avversari”. Nei suoi pensieri c’è spazio anche per “l’autista dell’autobus, il raccattapalle, l’arbitro e la stampa”. "Grazie - ha concluso -abbiamo costruito insieme questa storia, senza di voi nulla sarebbe stato possibile. Per ora questo è il mio ringraziamento per essere stati la mia fonte di ispirazione. Grazie a tutti per i tantissimi messaggi di affetto. Un abbraccio forte, sono stato molto felice nel riuscire a fare di questo sport la mia vita e la mia professione".


 

Ronaldinho, il primo video virale: quelle traverse colpite consecutivamente

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Olimpiadi LIVE: riecco Arianna Fontana in pista

Magie, labiali e gomitate: Roma ritrova Shakhtar

Di Fra: Troppi errori, dopo l'1-1 avrei dovuto...

Fonseca: "Stiamo bene, ma non è finita"

La Ferrari sta arrivando: oggi streaming su Sky

Mercedes, la W09 è pronta: oggi streaming su Sky

Moioli: "Non vedo l'ora di far festa con Sofia"

Hamilton sfida Crutchlow: "Pronto per la MotoGP?"

Jimmy Uso: "WrestleMania è come Venezia"

Kondogbia: "Pagherei io i 25 milioni all'Inter"

Shakhtar-Roma, in Ucraina spunta il tè Totti

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI