Euro 2021, la Uefa ufficializza le sedi: ci sarà anche Monaco di Baviera

a nyon

Arrivata la conferma dalle autorità tedesche: l'impianto di Monaco potrà ospitare almeno 14.500 spettatori e ha dunque ottenuto l'ok della Uefa come sede ufficiale della prossima manifestazione continentale. Durante il Comitato Esecutivo di Nyon sono state prese altre due decisioni, vediamo quali

L’ultimo tassello del complicato mosaico è stato trovato ed Euro 2020 (continuerà a chiamarsi così nonostante si giochi nel 2021) piò ufficialmente partire: dopo il sì arrivato dalle autorità locali a poter ospitare almeno 14.500 spettatori nello stadio di Monaco di Baviera, infatti, nel corso del Comitato Esecutivo riunitosi oggi a Nyon la Uefa ha confermato la città tedesca come una delle sedi dove si disputerà la prima storica edizione itinerante della manifestazione continentale. La città del Bayern si aggiunge dunque alle altre 9 sedi già ufficializzate dalla Federazione, che chiedeva come requisito la disponibilità a poter ospitare all’interno degli impianti almeno il 25% degli spettatori: Roma, Amsterdam, Baku, Bucarest, Budapest, Copenaghen, Glasgow, Londra, San Pietroburgo e la novità Siviglia. La città andalusa, infatti, ha preso il posto di Bilbao, sempre a causa dei problemi legati alla possibilità di avere partite con gli spettatori: “Le quattro partite inizialmente programmate a Bilbao”, si legge nel comunicato pubblicato al termine del Comitato Esecutivo, “si giocheranno all'Estadio La Cartuja di Siviglia. Lo spostamento in questa nuova sede è supportata dalla Comunità Autonoma dell'Andalusia che ha confermato l'intenzione di permettere l'accesso degli spettatori al 30% della capienza dello stadio per tutte e tre le partite del Gruppo E e per la gara degli ottavi di finale”. La terza e ultima novità decisa a Nyon riguarda invece Dublino, che perde le sue 4 partite previste: quelle della fase a gironi si giocheranno allo Stadio Saint Petersburg, impianto che doveva già ospitare tre partite del Gruppo B e un quarto di finale, mentre l’ottavo di finale verrà disputato a Wembley.

Le parole di Ceferin

“Abbiamo lavorato scrupolosamente con le federazioni ospitanti e con le autorità locali per garantire un ambiente sicuro e festoso durante le partite", ha piegato il presidente della Uefa al termine del Comitato. "Siamo davvero felici di poter garantire l'accesso ai tifosi in tutte le partite. UEFA EURO 2020 sarà una festa del calcio in tutto il continente. La UEFA desidera esprimere il suo apprezzamento e la sua gratitudine alle città di Bilbao e Dublino - entrambe considerate ottime sedi per ospitare futuri eventi UEFA - ai governi nazionali e regionali di Spagna e Repubblica d'Irlanda e a tutte le parti coinvolte per la loro dedizione, professionalità e per gli sforzi compiuti negli ultimi anni. La UEFA desidera inoltre ringraziare la Federcalcio irlandese e il suo staff per l'eccellente collaborazione e il duro lavoro, e non vede l'ora di continuare a lavorare con le altre undici federazioni ospitanti per garantire il migliore spettacolo possibile per tutte le altre partite di UEFA EURO 2020.”

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport